429 Shared Courtyard

Baita Temple, PECHINO

Il 17 dicembre 2018 è stato inaugurato il “429 Shared Courtyard”

Viero ha curato il progetto per la realizzazione del primo cortile sperimentale della Cina sino-francese, situato nell’antica area urbana di Pechino.

Il cortile, situato in Zhaodengyu Road 429, utilizzerà la tecnologia a basse emissioni di carbonio per il rinnovamento dei vecchi bungalow cittadini.

Inoltre, diventerà anche uno spazio per la condivisione e lo scambio culturale tra la Cina e i paesi stranieri.

L’area urbana

L’area di Baita Temple è uno dei siti storici e culturali della parte antica della città di Pechino. Nell’area ci sono la White Pagoda del tempio Miaoying, costruita durante la dinastia Yuan, e il Museo Lu Xun, costruito sulla base dell’antica residenza di Lu Xun- grande maestro della letteratura cinese moderna.

Il cortile nasce dall’azione congiunta del Ministero per l’Uguaglianza Regionale e dell’Edilizia Abitativa della Repubblica Francese, il Ministero dell’Ecologia, dello Sviluppo Sostenibile e dell’Energia della Repubblica Francese e il Ministero dell’Edilizia Abitativa e Urbana-rurale della Repubblica Popolare Cinese. Il progetto prende vita in seno all’Accordo di Cooperazione Intergovernativa nel settore dello sviluppo urbano sostenibile firmato nel 2013.

Il piano di riqualificazione

Nel 2015 è stato proposto il “Piano di riqualificazione del Baita Temple”. Dopo la trasformazione, Zhao Dengyu Road 429 Courtyard è diventato un sito noto con il nome di  “White Tower Cinema”, in occasione della Beijing International Design Week.

Benjamin Beller, famoso designer francese e fondatore della BAO Architectural Design Firm, ha preso parte alla definizione del progetto sperimentale di cooperazione sino-francese. La ratio principale del protetto è stata quella di importare i processi di trasformazione delle vecchie città francesi nei vicoli di Pechino.

In virtù del suo talento di designer e della sua vasta conoscenza della cultura cinese, Benjamin ha confermato essere il progettista ideale per ridare vitalità ed energia alla parte antica della città di Pechino.

I vecchi bungalow di Pechino presentavano alcuni problemi, tra cui la mancanza di isolamento termico e la forte umidità. In risposta, il designer ha scelto Marmorino come materiale per decorare le pareti e ovviare a questi problemi.

I prodotti utilizzati

Dalla superficie lucida, Marmorino è un effetto decorativo a base di calce naturale di alta qualità, che presenta caratteristiche quali grande resistenza e protezione contro muffa e umidità.
La scelta del tradizionale rosso cinese è funzionale a rendere confortevole l’atmosfera.

I designer francesi hanno utilizzato un linguaggio di progettazione dello spazio il più semplice possibile, al fine di dare un senso di  nobiltà, che mettesse in risalto l’ eleganza e la tradizione dello stile retrò.

L’intero spazio è ben progettato, il layout di illuminazione tiene conto della praticabilità degli ambienti, dell’assemblamento dei materiali, e allo stesso tempo l’atmosfera generale è resa elegante e sofisticata attraverso texture di alto livello, visibili in tutti i dettagli dell’intera composizione.

Leggi i dettagli

Il 17 dicembre 2018 è stato inaugurato il “429 Shared Courtyard”

Viero ha curato il progetto per la realizzazione del primo cortile sperimentale della Cina sino-francese, situato nell’antica area urbana di Pechino.

Il cortile, situato in Zhaodengyu Road 429, utilizzerà la tecnologia a basse emissioni di carbonio per il rinnovamento dei vecchi bungalow cittadini.

Inoltre, diventerà anche uno spazio per la condivisione e lo scambio culturale tra la Cina e i paesi stranieri.

L’area urbana

L’area di Baita Temple è uno dei siti storici e culturali della parte antica della città di Pechino. Nell’area ci sono la White Pagoda del tempio Miaoying, costruita durante la dinastia Yuan, e il Museo Lu Xun, costruito sulla base dell’antica residenza di Lu Xun- grande maestro della letteratura cinese moderna.

Il cortile nasce dall’azione congiunta del Ministero per l’Uguaglianza Regionale e dell’Edilizia Abitativa della Repubblica Francese, il Ministero dell’Ecologia, dello Sviluppo Sostenibile e dell’Energia della Repubblica Francese e il Ministero dell’Edilizia Abitativa e Urbana-rurale della Repubblica Popolare Cinese. Il progetto prende vita in seno all’Accordo di Cooperazione Intergovernativa nel settore dello sviluppo urbano sostenibile firmato nel 2013.

Il piano di riqualificazione

Nel 2015 è stato proposto il “Piano di riqualificazione del Baita Temple”. Dopo la trasformazione, Zhao Dengyu Road 429 Courtyard è diventato un sito noto con il nome di  “White Tower Cinema”, in occasione della Beijing International Design Week.

Benjamin Beller, famoso designer francese e fondatore della BAO Architectural Design Firm, ha preso parte alla definizione del progetto sperimentale di cooperazione sino-francese. La ratio principale del protetto è stata quella di importare i processi di trasformazione delle vecchie città francesi nei vicoli di Pechino.

In virtù del suo talento di designer e della sua vasta conoscenza della cultura cinese, Benjamin ha confermato essere il progettista ideale per ridare vitalità ed energia alla parte antica della città di Pechino.

I vecchi bungalow di Pechino presentavano alcuni problemi, tra cui la mancanza di isolamento termico e la forte umidità. In risposta, il designer ha scelto Marmorino come materiale per decorare le pareti e ovviare a questi problemi.

I prodotti utilizzati

Dalla superficie lucida, Marmorino è un effetto decorativo a base di calce naturale di alta qualità, che presenta caratteristiche quali grande resistenza e protezione contro muffa e umidità.
La scelta del tradizionale rosso cinese è funzionale a rendere confortevole l’atmosfera.

I designer francesi hanno utilizzato un linguaggio di progettazione dello spazio il più semplice possibile, al fine di dare un senso di  nobiltà, che mettesse in risalto l’ eleganza e la tradizione dello stile retrò.

L’intero spazio è ben progettato, il layout di illuminazione tiene conto della praticabilità degli ambienti, dell’assemblamento dei materiali, e allo stesso tempo l’atmosfera generale è resa elegante e sofisticata attraverso texture di alto livello, visibili in tutti i dettagli dell’intera composizione.

Tipo:

Residenziale

Principali Architetti/Designers:

Benjamin Beller

Acquista i nostri prodotti sull'e-commerce viero